volterra@csi.net.it
© CSI Volterra
Tesseramento ON LINE
In breve.......
MAGGIORI INFORMAZIONI MAGGIORI INFORMAZIONI stadium special
aggiornamento 18.02.2021
news!
Istruzioni per il Registro CONI
COVID 19 NEWS ATTIVITA’ NELLE SCUOLE

REALIZZATO GRAN PARTE DEL PROGETTO

SUL TERRITORIO

Facciamo il punto dei progetti del territorio e soprattutto nella scuola. Ora che ci sarà da ripartire dobbiamo comprendere nel dettaglio quello che è stato fatto. ATTIVITA’ MOTORIA: Nella scuola primaria di Pomarance, nella giornata di Lunedì erano stati programmate 48 ore di attività nelle classi terze, quarte e quinte. Ne sono state realizzate ben 32, in pratica due terzi. Nella scuola primaria di Castelnuovo, invece, dove la progettualità aveva prevista una partenza dai martedì del mese di marzo, delle 36 ore previste non è stato effettuato purtroppo nulla. Nella scuola primaria di Serrazzano e Monteverdi, delle venti ore previste ne sono state realizzate 13. Mentre nella scuola dell’infanzia di Serrazzano e Monteverdi, delle venti ore previste ne sono state realizzate 12. Nella scuola primaria di Montecerboli previste 36 ore ed effettuate 24. Nella scuola materna di Pomarance, Larderello e Castelnuovo, delle complessive 102 ore previste siamo riusciti ad effettuarne 35. CORSI DI NUOTO: Il programma dei corsi di nuoto è stato completato con otto lezioni per ogni classe della scuola secondaria inferiore dell’Istituto Comprensivo di Pomarance. MANIFESTAZIONI SPORTIVE: sono state effettuate due sole feste, una a Volterra e una a Pomarance Torneo di Natale di Pallavolo alla Media Volterra e Palla Tamburello alla Media Pomarance.

CON LO SPORT CONTRO IL FUMO TORNA A

VOLTERRA

Venerdì scorso si sono riuniti presso il comune di Capannoli i dieci Assessori dei comuni coinvolti dal progetto grafico CON LO SPORT CONTRO IL FUMO referente all’edizione 2019-2020, recuperata dall’edizione purtroppo sostanzialmente annullata per il Covid, mentre per l’edizione in corso, quella 2020-2021 i ragazzi delle scuole dei dieci territori comunali stanno già lavorando per la prossima prospettiva: fra pochi mesi verrà proclamato un altro vincitore. Dopo una sequenza ripetuta di votazioni per alzata di mano, per l’edizione 2019-2020 si è classificato al primo posto uno studente dell’Istituto Comprensivo di Volterra, Olmo Sarperi della classe 2°D, mentre il secondo posto è stato conquistato da un’equipe dell’Istituto Comprensivo di Capannoli formata da Lucrezia Veneziano, Soele Morelli e Angrelica Collecchi. Alla scuola volterrana andrà quindi il primo premio di 700 euro e alla scuola di Capannoli il secondo premio di 300 euro. Oltre all’abilità del tratto gli Assessori hanno premiato l’immediatezza della percezione del messaggio e la sua positività, dove si mette in giusto risalto la negatività del fumo che deve essere in qualche modo superata e la positività dello sport, uno strumento eccezionale per crescere nel corpo e nello spirito.
FAQ al DPCM del 24 ottobre 2020 FAQ al DPCM del 24 ottobre 2020
COMPENDI LINEE GUIDA
Il CSI mette a disposizione di tutte le proprie società sportive affiliate uno sportello di consulenza gratuita in merito a problemi e quesiti di ordine legale e/o fiscale delle società sportive. I contatti sono in calce alla pagina. Le consulenze, fornite dai nostri esperti in materia, sono completamente gratuite per le società affiliate al CSI nella stagione in corso, così come gratuita è anche la telefonata se effettuata al Numero Verde dedicato (solo chiamate da rete fissa).
UFFICIO PER I PROBLEMI GIURIDICO - FISCALI
Per aiutarci a portare l’attività sportiva nelle scuole, anche nei plessi più lontani, quale strumento di educazione del corpo e della mente, per sostenerci nel proporre ai più giovani un’esperienza idonea a maturare nelle loro personalità valori di condivisione e di solidarietà, per rendere possibile percorsi formativi a inclusivi ai nostri figli più fragili che subiscono un handicap fisico, psichico o sociale, per portare in tutto il territorio i servizi necessari a vivere una terza età fatta di benessere e di una sana corporeità, per la promozione delle associazioni e delle società sportive che si impegnano nel sostegno sociale e nella diffusione della cultura sportiva, per la realizzazione di una “rete del fare” che si attivi e collabori con le istituzioni per realizzare un servizio diffuso nel territorio, sostieni il centro sportivo italiano di Volterra, dai il tuo contributo offrendo il tuo 5 per mille non costa nulla indica nell’apposita casella (sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, C. 1, lett. A del D. Lgs. N. 460 del 1997), sul tuo 730 riservata al 5 per mille il nostro codice fiscale 92000770500 - grazie a tutti quanti vorranno aiutarci concretamente - il consiglio - gli operatori i bambini gli anziani gli adulti del CSI di Volterra.
DONA IL CINQUE PER MILLE AL CSI DI VOLTERRA
G A L L E R I A
FOTO
VIDEO
Come eravamo

ANCHE A SCUOLA LO SPORT SI FA IN PIENA

SICUREZZA

Varcare la linea dei portoni delle scuole è oggi il gol più atteso da tantissimi Italiani. Settembre è il mese della riapertura delle scuole e il nuovo compagno di banco si chiama Safe Sport School, il progetto del CSI. La ripresa dell’anno scolastico è sempre un momento molto importante nella vita dei professori e studenti e lo sport intende giocare un ruolo importante in questo percorso. Ecco allora Safe Sport School, uno strumento tecnico di supporto all’attività dei docenti di educazione fisica e motoria, dedicato alle scuole di ogni ordine e grado. Attraverso alcune schede gioco vengono rielaborati gli spazi e modificate le regole sportive, cercando di suddividere le classi in gruppi omogenei per mantenerli invariati durante l’intera lezione (https://www.csi- net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=4493). L’assicurazione che il CSI affianca all’attività sportiva e ludico/motoria copre anche il rischio covid, oltre ai rischi da infortunio sempre contemplati. Dopo il via libera per lo svolgimento degli sport individuali e di squadra, infatti, ripartire in sicurezza è la priorità di tutti. Ciò può essere possibile anche grazie alla speciale copertura assicurativa da covid-19 pensata dal Centro Sportivo Italiano, in collaborazione con Marsh. La copertura si attiva in caso di ricovero ospedaliero a seguito di infezione da COVID-19, garantendo un’indennità giornaliera per ricovero e un’indennità giornaliera per ricovero in terapia intensiva.
SUPERBONUS, PER GLI ENTI NON PROFIT
Istruzioni  uso SERVIZI ALLE SOCIETA’ SPORTIVE INCLUSI GRATUITAMENTE  NELL’AFFILIAZIONE SERVIZI AGGIUNTIVI E SCONTI  ESCLUSIVI PER AFFILIATI AL CSI NUOVA TESSERA CSI MINI ISTITUZIONALE

IL CSI COSA E'

IO GIOCO SICURO - Opportunità e servizi per le società sportive LINEE GUIDA - Ginnastica artistica ALLEGATO 5_ Modulo di autodichiarazione Covid-19

LO SPORT DOPO IL NUOVO DPCM

Le disposizioni a seconda delle zone

Pubblicato

in

Gazzetta

Ufficiale

il

decreto-legge

n.

2

del

14

gennaio

2021.

Per

le

competizioni

riconosciute

di

interesse

nazionale

dal

CONI

e

dal

CIP

rimangono

consentiti

gli

allenamenti

in

tutte

le

zone

e

le

gare

nelle

zone

gialle

ed

arancioni.

Nelle

zone

rosse

consentita

l’attività

motoria

individuale nei pressi della propria abitazione.

È

stato

pubblicato

in

Gazzetta

Ufficiale

il

decreto-legge

n.

2

del

14

gennaio

2021

recante

"Ulteriori

disposizioni

urgenti

in

materia

di

contenimento

e

prevenzione

dell’emergenza

epidemiologica

da

Covid-19

e

di

svolgimento

delle

elezioni

per

l’anno

2021".

Le

disposizioni

contenute

nel

Decreto

saranno

efficaci

fino

al

5

marzo

2021.

Per

quanto

riguarda

gli

eventi

sportivi

e

le

competizioni

riconosciuti

di

preminente

interesse

nazionale

dal

CONI

e

dal

CIP,

sono

consentiti

gli

allenamenti

in

tutte

le

zone,

mentre

le

gare

sono

consentite

solo

nelle

zone

arancioni

e

gialle.

Per

lo

svolgimento

di

gare

ed

allenamenti

è

necessario

consultare

i

comunicati

ufficiali

del

CSI

e

i

relativi

documenti

su

www.csi-net.it.

Sospesi,

invece,

tutti

gli

altri

eventi

e

competizioni

che

non

rientrano

nel

circuito

dei

campionati

nazionali.

Nelle

zone

gialle

ed

arancioni

è

consentita

l’attività

motoria

individuale

all’aperto,

mentre

nelle

zone

rosse è consentita solo nei pressi della propria abitazione.

In

allegato

il

testo

del

decreto

e

l’infografica

CSI

con

la

sintesi

delle

disposizioni previste per lo sport.

Per

maggiori

informazioni

si

rimanda

alla

sezione

FAQ

del

Dipartimento

per

lo

sport

della

Presidenza

del

Consiglio

dei

ministri.

Di

seguito,

in

sintesi, la parte del decreto relativa all'ambito sportivo:

d)

è

consentito

svolgere

attività

sportiva

o

attività

motoria

all'aperto,

anche

presso

aree

attrezzate

e

parchi

pubblici,

ove

accessibili,

purché

comunque

nel

rispetto

della

distanza

di

sicurezza

interpersonale

di

almeno

due

metri

per

l'attività

sportiva

e

di

almeno

un

metro

per

ogni

altra

attività

salvo

che

non

sia

necessaria

la

presenza

di

un

accompagnatore

per

i

minori

o

le

persone

non

completamente

autosufficienti;

e)

sono

consentiti

soltanto

gli

eventi

e

le

competizioni

di

livello

agonistico

e

riconosciuti

di

preminente

interesse

nazionale

con

provvedimento

del

Comitato

olimpico

nazionale

italiano

(CONI)

e

del

Comitato

italiano

paralimpico

(CIP)

riguardanti

gli

sport

individuali

e

di

squadra

organizzati

dalle

rispettive

federazioni

sportive

nazionali,

discipline

sportive

associate,

enti

di

promozione

sportiva

ovvero

da

organismi

sportivi

internazionali,

all’interno

di

impianti

sportivi

utilizzati

a

porte

chiuse

ovvero

all’aperto

senza

la

presenza

di

pubblico.

Le

sessioni

di

allenamento

degli

atleti,

professionisti

e

non

professionisti,

degli

sport

individuali

e

di

squadra,

partecipanti

alle

competizioni

di

cui

alla

presente

lettera

e

muniti

di

tessera

agonistica,

sono

consentite

a

porte

chiuse,

nel

rispetto

dei

protocolli

emanati

dalle

rispettive

Federazioni

sportive

nazionali,

discipline

sportive

associate

e

Enti

di

promozione

sportiva.

Il

Comitato

olimpico

nazionale

italiano

(CONI)

e

il

Comitato

italiano

paralimpico

(CIP)

vigilano

sul

rispetto

delle

disposizioni

di

cui

alla

presente

lettera.

L’ingresso

nel

territorio

nazionale

di

atleti,

tecnici,

giudici,

commissari

di

gara

e

accompagnatori,

rappresentanti

della

stampa

estera

che

hanno

soggiornato

o

transitato

nei

quattordici

giorni

antecedenti

in

Stati

e

territori

di

cui

agli

elenchi

C,

D

ed

E

dell'allegato

20

del

presente

decreto,

è

consentito

previa

sottoposizione,

nelle

48

ore

antecedenti

all'ingresso

nel

territorio

nazionale,

ad

un

test

molecolare

o

antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;

f)

sono

sospese

le

attività

di

palestre,

piscine,

centri

natatori,

centri

benessere,

centri

termali,

fatta

eccezione

per

l’erogazione

delle

prestazioni

rientranti

nei

livelli

essenziali

di

assistenza

e

per

le

attività

riabilitative

o

terapeutiche,

nonché

centri

culturali,

centri

sociali

e

centri

ricreativi;

ferma

restando

la

sospensione

delle

attività

di

piscine

e

palestre,

l'attività

sportiva

di

base

e

l'attività

motoria

in

genere

svolte

all’aperto

presso

centri

e

circoli

sportivi,

pubblici

e

privati,

sono

consentite

nel

rispetto

delle

norme

di

distanziamento

sociale

e

senza

alcun

assembramento,

in

conformità

con

le

linee

guida

emanate

dall'Ufficio

per

lo

sport,

sentita

la

Federazione

medico

sportiva

italiana

(FMSI),

con

la

prescrizione

che

è

interdetto

l’uso

di

spogliatoi

interni

a

detti

circoli;

sono

consentite

le

attività

dei

centri

di

riabilitazione,

nonché

quelle

dei

centri

di

addestramento

e

delle

strutture

dedicate

esclusivamente

al

mantenimento

dell’efficienza

operativa

in

uso

al

Comparto

Difesa,

Sicurezza

e

Soccorso

pubblico,

che

si

svolgono

nel

rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti;

g)

fatto

salvo

quanto

previsto

alla

lettera

e),

in

ordine

agli

eventi

e

alle

competizioni

sportive

di

interesse

nazionale,

lo

svolgimento

degli

sport

di

contatto,

come

individuati

con

provvedimento

del

Ministro

per

le

politiche

giovanili

e

lo

sport,

è

sospeso;

sono

altresì

sospese

l’attività

sportiva

dilettantistica

di

base,

le

scuole

e

l’attività

formativa

di

avviamento

relative

agli

sport

di

contatto

nonché

tutte

le

gare,

le

competizioni

e

le

attività

connesse

agli

sport

di

contatto,

anche

se

aventi

carattere ludico-amatoriale.

CORSO ANIMATORI ATTIVITÀ LUDICO-SPORTIVA Enti titolari del percorso sono il Cesvot, CSI Solidarietà FRT, Movimento Shalom, che formeranno gli animatori ed educatori in un corso di formazione che si svolgerà da marzo a giugno 2021, dal titolo "Giocare è una cosa seria". Il CSI Solidarietà Federazione Regionale Toscana, ha come obiettivo prioritario quello di formare gli animatori e gli educatori che operano nel mondo dello sport, inteso come strumento educativo e d'integrazione, per renderli sempre più capaci di rispondere alle esigenze della società, realizzando iniziative ed attività che stimolino alla riflessione e all'approfondimento delle dinamiche relazionali, utilizzando l'attività sportiva come momento di gioco e di incontro tra le persone. Il percorso formativo "Giocare è una cosa seria" porrà quindi particolare attenzione sulla valenza educativa delle attività ludico sportive, intese come mezzo di integrazione e inclusione a tutti i livelli. L'iscrizione è obbligatoria e gratuita e potrà essere effettuata solo online da mercoledì 10 febbraio compilando l'apposito modulo disponibile sul sito di Cesvot, previa registrazione all'area riservata MyCesvot http://www.cesvot.it/ Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza. Per poter conseguire l'attestato gli iscritti dovranno aver partecipato ad almeno 2/3 delle lezioni previste. Beneficiari: 30 partecipanti fra 18 e 30 anni, candidati da enti del terzo settore iscritti ai registri del volontariato, promozione sociale, cooperative sociali e iscritti all'anagrafe delle Onlus, con volontari e sede in Toscana. per informazioni: CSI SOLIDARIETÀ FRT c/o CSI Prato viale Piave, 18 - 59100 Prato Telefono: +39 0574 46 48 83 csisolidarietafrt@gmail.com Orari d’apertura: lunedì, mercoledì, venerdì 15.00/19.00; martedì e giovedì 08.30/12.30
IL COMITATO RISPONDE  IL COMITATO RISPONDE  LOGO STAGIONE 2021
CSI VOLTERRA