volterra@csi.net.it
© CSI Volterra
Tesseramento ON LINE
In breve.......
MAGGIORI INFORMAZIONI MAGGIORI INFORMAZIONI stadium special
aggiornamento 25.03.2021
news!
Istruzioni per il Registro CONI
COVID 19 NEWS ATTIVITA’ NELLE SCUOLE
COMPENDI LINEE GUIDA
Il CSI mette a disposizione di tutte le proprie società sportive affiliate uno sportello di consulenza gratuita in merito a problemi e quesiti di ordine legale e/o fiscale delle società sportive. I contatti sono in calce alla pagina. Le consulenze, fornite dai nostri esperti in materia, sono completamente gratuite per le società affiliate al CSI nella stagione in corso, così come gratuita è anche la telefonata se effettuata al Numero Verde dedicato (solo chiamate da rete fissa).
UFFICIO PER I PROBLEMI GIURIDICO - FISCALI
Non costa nulla, ma perché dare il proprio contributo al CSI di Volterra? Per aiutarci a portare l’attivita’ sportiva nelle scuole, anche nei plessi piu’ lontani, quale strumento di educazione del corpo e della mente. Per sostenerci nel proporre ai piu’ giovani un’esperienza idonea a maturare nelle loro personalita’ valori di condivisione e di solidarieta’. Per rendere possibile percorsi formativi a inclusivi ai nostri figli piu’ fragili che subiscono un handicap fisico, psichico o sociale. Per portare in tutto il territorio i servizi necessari a vivere una terza eta’ fatta di benessere e di una sana corporeita’. Per la promozione delle associazioni e delle societa’ sportive che si impegnano nel sostegno sociale e nella diffusionedella cultura sportiva. Per la realizzazione di una “rete del fare” che si attivi e collabori con le istituzioni per realizzare un servizio diffuso nel territorio. SOSTIENI IL CENTRO SPORTIVO ITALIANO DI VOLTERRA DAI IL TUO CONTRIBUTO OFFRENDO IL TUO 5 PERMILLE: NON COSTA NULLA - INDICA NELL’APPOSITA CASELLA SUL TUO 730 RISERVATA AL 5 PER MILLE IL NOSTRO CODICE FISCALE 92000770500 LA CASELLA E’ QUELLA INTITOLATA: “SOSTEGNO DEL VOLONTARIATO E DELLE ALTRE ORGANIZZAZIONI NON LUCRATIVE DI UTILITA’ SOCIALE, DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE E DELLE ASSOCIAZIONI E FONDAZIONI RICONOSCIUTE CHE OPERANO NEI SETTORI DI CUI ALL’ART.10, C. 1, LETT. A), DEL D. LGS. N. 460 DEL 1997 UN GRAZIE A TUTTI QUANTI VORRANNO AIUTARCI CONCRETAMENTE DAL CONSIGLIO - DAGLI OPERATORI DAI BAMBINI DAGLI ANZIANI – DAGLI ADULTI DEL CSI DI VOLTERRA
CINQUE PER MILLE AL CENTRO SPORTIVO ITALIANO DI VOLTERRA
G A L L E R I A
FOTO
VIDEO
Come eravamo

ANCHE A SCUOLA LO SPORT SI FA IN PIENA

SICUREZZA

Varcare la linea dei portoni delle scuole è oggi il gol più atteso da tantissimi Italiani. Settembre è il mese della riapertura delle scuole e il nuovo compagno di banco si chiama Safe Sport School, il progetto del CSI. La ripresa dell’anno scolastico è sempre un momento molto importante nella vita dei professori e studenti e lo sport intende giocare un ruolo importante in questo percorso. Ecco allora Safe Sport School, uno strumento tecnico di supporto all’attività dei docenti di educazione fisica e motoria, dedicato alle scuole di ogni ordine e grado. Attraverso alcune schede gioco vengono rielaborati gli spazi e modificate le regole sportive, cercando di suddividere le classi in gruppi omogenei per mantenerli invariati durante l’intera lezione (https://www.csi- net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=4493). L’assicurazione che il CSI affianca all’attività sportiva e ludico/motoria copre anche il rischio covid, oltre ai rischi da infortunio sempre contemplati. Dopo il via libera per lo svolgimento degli sport individuali e di squadra, infatti, ripartire in sicurezza è la priorità di tutti. Ciò può essere possibile anche grazie alla speciale copertura assicurativa da covid-19 pensata dal Centro Sportivo Italiano, in collaborazione con Marsh. La copertura si attiva in caso di ricovero ospedaliero a seguito di infezione da COVID-19, garantendo un’indennità giornaliera per ricovero e un’indennità giornaliera per ricovero in terapia intensiva.
SUPERBONUS, PER GLI ENTI NON PROFIT
Istruzioni  uso SERVIZI ALLE SOCIETA’ SPORTIVE INCLUSI GRATUITAMENTE  NELL’AFFILIAZIONE SERVIZI AGGIUNTIVI E SCONTI  ESCLUSIVI PER AFFILIATI AL CSI NUOVA TESSERA CSI MINI ISTITUZIONALE

IL CSI COSA E'

IO GIOCO SICURO - Opportunità e servizi per le società sportive LINEE GUIDA - Ginnastica artistica ALLEGATO 5_ Modulo di autodichiarazione Covid-19
IL COMITATO RISPONDE  IL COMITATO RISPONDE 

TUTTE LE DATE RELATIVE ALLA PROGRESSIVA

ELIMINAZIONE DELLE RESTRIZIONI

Varato

dal

Consiglio

dei

Ministri

del

21

aprile

2021

il

decreto

legge

con

il

cronoprogramma

sulle

riaperture.

In

ambito

sportivo

dal

26

aprile

2021,

in

zona

gialla,

nel

rispetto

delle

linee

guida

vigenti,

è

consentito

lo

svolgimento

all'aperto

di

qualsiasi

attività

sportiva

anche

di

squadra

e

di

contatto.

Inoltre,

dal

15

maggio,

sempre

in

zona

gialla,

sono

consentite

le

attività

delle

piscine

all'aperto

e,

dal

giugno,

quelle

delle

palestre.

Roma

22

aprile

2021

-

Il

Consiglio

dei

ministri

ha

varato

il

nuovo

“Decreto

riaperture”

in

vigore

dal

26

aprile

fino

al

31

luglio,

con

il

ritorno

delle

zone

gialle.

All'interno

sono

contenute

anche

le

date

per

il

ritorno

in

attività

degli

sportivi.

Dal

26

aprile

sono

consentite

in

zona

gialla

le

attività

sportive

all'aperto,

anche

di

squadra

e

di

contatto.

Resta

interdetto l'uso degli spogliatoi.

A

decorrere

dal

15

maggio

2021

in

zona

gialla

si

può

tornare

a

nuotare

in

piscina,

ma

solo

all'aperto,

in

conformità

ai

protocolli

e

alle

linee

guida

adottati

dalla

Conferenza

delle

Regioni

e

delle

Province

autonome

sulla

base

dei

criteri

definiti

dal

Comitato

tecnico-scientifico.

Resta

interdetto

l'uso

degli

spogliatoi.

In

zona

gialla

riprendono

le

attività

delle

palestre

dal

giugno.

Necessario

il

rispetto

dei

protocolli

e

delle

linee

guida

su

distanziamento

e

sanificazione.

Resta

interdetto

l'uso

degli

spogliatoi.

Dal

giugno

in

zona

gialla

si

potranno

seguire

in

presenza

eventi

sportivi

in

stadi

o

palazzetti

con

capienza

non

superiore

al

25%

e

non

più

di

1.000

spettatori

all'aperto

e

500

al

chiuso.

Si

potranno

seguire

eventi

e

competizioni

di

livello

agonistico

e

riconosciuti

di

preminente

interesse

nazionale

da

Comitato

olimpico

nazionale

italiano

(Coni)

e

Comitato

italiano

paralimpico

(Cip).

Quindi

sport

individuali

e

di

squadra,

organizzati

dalle

federazioni

sportive

nazionali,

ma

anche

discipline

sportive

associate,

eventi

di

enti

di

promozione

sportiva

o

organizzati

da

organismi

sportivi

internazionali.

Le

attività

dovranno

svolgersi

nel

rispetto

delle

linee

guida

ad

hoc.

In

caso

non

fosse

possibile

assicurare

il

rispetto

delle

condizioni

individuate,

gli

eventi

e

le

competizioni

sportive

dovranno

svolgersi

senza

pubblico.

Per

eventi

di

particolare

rilevanza

e

tenuto

conto

delle

caratteristiche

dei

siti,

è

possibile

autorizzare

la

presenza

di

un

numero

maggiore

di

spettatori.

Il

governo

ha

precisato

che

sarà

possibile

anche

prima

del

giugno

autorizzare

lo

svolgimento

di eventi sportivi di particolare rilevanza.

Il

decreto

pubblicato

in

Gazzetta

Ufficiale

-

si

legge

in

una

nota

sul

sito

del

Governo

-

prevede

che

tutte

le

attività

oggetto

di

precedenti

restrizioni

debbano

svolgersi

in

conformità

ai

protocolli

e

alle

linee

guida

adottati

o

da

adottare

da

parte

della

Conferenza

delle

Regioni

e

delle

Province

autonome

sulla

base

dei

criteri

definiti

dal

Comitato

tecnico-

scientifico.

IMPORTANTE: AGGIORNAMENTO ACCESSO PIATTAFORME CSI A partire dal 1 luglio 2021 l’accesso a tutte le piattaforme associative (TACSI, TOL, servizi, ecc...) a tutti i livelli, avverrà esclusivamente attraverso una connessione protetta SSL criptata. Questa novità, se da una parte offrirà maggiore sicurezza, dall’altra comporterà l’impossibilità ad accedere ai sistemi per gli utenti che utilizzano vecchi browser con i sistemi operativi Windows XP e Windows Vista che, come noto, non sono più supportati dall’8 aprile 2014 e dall’11 aprile 2017.
PERCORSO FORMATIVO DEL COMITATO DI VOLTERRRA CARTELLONE DEI CORSI DI FORMAZIONE Il Comitato Zonale Autonomo di Volterra, tramite il Dipartimento Formazione, sta organizzando una serie di momenti formativi, in collaborazione con SIAF (Scuola Internazionale di Alta Formazione Volterra) e Sogni e Bisogni il percorso progettuale incentivato da ACRI. Il programma prevede una serie di due conviviali mensili presso il Circolo di San Francesco, nel corso delle quali verrà trattato un argomento importante per il mondo sportivo e o sociale. Presto vi comunicheremo come fare per iscrivervi e partecipare all’iniziativa che inizierà a luglio e terminerà con l’estate 2022. Nell’appostia sezione pubblichiamo il calendario degli incontri e gli argomenti che verrano trattati
nuovo!

CON LO SPORT CONTRO IL FUMO

CONCORSO GRAFICO

In questi giorni gli Assessori dei dieci comuni si sono ritrovati per decidere i vincitori del concorso grafico edizione 2020-2021. La premiazione verrà effettuata nel prossimo autunno. Il PRIMO PREMIO è andato all'I.C.di Peccioli, relativamente al plesso di Palaia per un'opera elaborata da Stefano Giannecchini, della classe 2D. All'Istituto Comprensivo di Peccioli, da impegnare per lo sport del plesso di Palaia, andranno 700,00 euro che verranno consegnati nel prossimo autunno. FOTO DISEGNO Il SECONDO PREMIO è andato ancora una volta all'Istituto Comprensivo di Capannoli, sicuramente school records del territorio per titoli vinti. L'elaborato è di Matilde Ciucci della classe 2A. All'Istituto Comprensivo di Capannoli andranno 300,00 euro che verranno consegnati nel prossimo autunno FOTO DISEGNO Non è stato facile individuare i vincitori. Numerosi disegni anche di qualità sono stati scartati per una delle seguenti ragioni: erano stati evidentemente copiati, non era percepibile nell'immediato il messaggio, davano un messaggio negativo, contenevano scritte inutili. Questo per ribadire ancora una volta che gli elaborati devono essere spontanei, ispirati magari da altre immagini, ma non ricalcati o altro. E' anche necessario che il messaggio sia evidente e quindi alla prima occhiata si comprenda ciò che si vuol dire. Il disegno deve essere riprodotto sui manifesti e quindi in questo caso avrà una fotografia grande, che esalta i particolari, ma dovrà essere riprodotto anche sulle magliette e qui il format è molto più piccolo: ciò significa che una composizione di tanti piccoli soggetti non è datta. D'altra parte il titolo è CON LO SPORT CONTRO IL FUMO, ma va evidenziata il ruolo positivo dello sport e non troppo quello negativo del fumo riproducendo persone malate o peggio. Inoltre il messaggio deve essere veicolato dal disegno e non da eventuali scritte sopra riportate. FESTA SPORTIVA – ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Gli Assessori hanno deciso di tentare una programmazione della festa sportiva per settembre/ottobre 2021, in modo di recupoerarne un'edizione e nella primavera 2022 riprendere il passo normale. E' allo studio anche una edizione del progetto NO ALCOL SI POARTY o durante l'estate, oppure all'inizio della stagione scolastica prossima. Sono in programma anche le convocazioni delle riunioni di Istituto per riaffermare il progetto nei singoli territori.

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

REGIONALE

Ai

sensi

dell’articolo

32,

comma

3,

della

legge

23

dicembre

1978,

n.

833,

per i motivi espressi in narrativa, le seguenti misure:

1.

ferma

restando

la

sospensione

delle

ordinarie

attività

fino

al

luglio

2021, nei centri culturali, centri sociali e ricreativi sono consentiti:

a)

gli

spettacoli

nel

rispetto

delle

disposizioni

dell’articolo

5,

comma

1

del

DL 52/2021 e delle linee guida vigenti;

b) le attività sportive e motorie nel rispetto della normativa statale;

c)

le

attività

corsistiche

individuali

e

collettive

nel

rispetto

delle

modalità

di

cui

alle

ordinanze

del

Presidente

della

Giunta

regionale

n.

117

del

05

dicembre 2020 e n.121 del 24 dicembre 2020;

d)

le

attività'

ricreative

ed

educative,

anche

non

formali

rivolte

ai

bambini

e

ragazzi,

al

chiuso

o

all'aria

aperta,

con

l'ausilio

di

operatori

cui

affidarli

in custodia nel rispetto delle linee guida vigenti.

2.Le

attività

di

cui

all'ordinanza

21

maggio

2021

del

Ministro

della

Salute,

emanata

di

concerto

con

il

Ministro

per

le

pari

opportunità

e

la

famiglia,

rivolte

ai

bambini

con

età

inferiore

ai

tre

anni

possono

essere

svolte

esclusivamente

dai

soggetti

autorizzati

ai

sensi

dell'articolo

49

del

DPGR

41/R/2013, presso i locali di cui all'autorizzazione.

RIAPRE IL CIRCOLINO A SAN FRANCESCO Il Circolo di San Francesco è un’Associazione di Promozione Sociale, così come il Comitato Zonale Autonomo del Centro Sportivo Italiano di Volterra al quale il Circolo è affiliato. Quindi è APS sia il Circolo che l’Associazione Nazionale alla quale aderisce. Il Circolo di San Francesco non esiste come ente e non può avere quindi personalità giuridica. Il Circolo lo chiamiamo così fra noi “affezionati” ma fa parte della struttura Centro Ricreativo Don Bosco, costituita dal Circolo stesso e dal Campo di calcio a cinque. L’attività del Circolo è funzionale quindi, oltre a quella sociale dei propri tesserati, a quella sociale e sportiva dei tesserati CSI. Al di degli aspetti fiscali, che non ci interessano in questa sede, al Circolo si aderisce solo per condividere gli scopi e i fini per i quali è nato che sono di natura benefica, educativa, sportiva e dei servizi verso il cittadino (sociale e sportiva come detto poco prima). Se condividi questi contenuti, questa mission, vieni a farti socio se già non lo sei. Il Circolo si chiama quindi così (circolo) perché questa è la forma tecnica con la quale viene riconosciuto in seno al CSI o nella normativa di legge, ma ripetiamo che la struttura ufficiale è quella del Centro Ricreativo Don Bosco fondato dall’ormai compianto da decenni Don Italiano Macelloni. All’interno del circolo vengono poi erogati diversi servizi ai soci, fra i quali anche la somministrazione di cibi e bevande nonché di pasti ai propri soci, ma la natura della missione, al di del trattamento fiscale, non è mai di natura commerciale e i servizi sono tutti funzionali all’attività principale della quale vi ho parlato. Un esempio dell’impegno proposto è l’elenco delle iniziative appartenenti al percorso formativo CSI il cui cartellone è riportato integralmente in questa edizione de La Spalletta e che verrà accolto integralmente presso i locali del circolo. Ne riparleremo ancora.
TORNEO DI CALCETTO GIUGNO 21  CALENDARIO
CSI VOLTERRA