CSI - Volterra
© CSI - Comitato di Volterra

Purtroppo

le

restrizioni

relative

al

Covid

continuano

a

condizionare

le

attività

soprattutto

scolastiche

e

molti

organismi

collettivi

della

scuola

del

nostro

territorio

hanno

determinato

limitazioni

alle

attività

formative

e

sportive

esterne.

Non

essendo

essenziale,

ancorché

importante,

la

struttura

della

festa

sportiva,

ma

il

mantenimento

del

messaggio

della

positività

dello

sport

contro

la

negatività

del

tabagismo,

in

sintonia

con

i

Dirigenti

Scolastici,

il

Dipartimento

Formazione

del

CSI

di

Volterra

ha

deciso

di

moltiplicare

i

propri

sforzi

e

di

organizzare più localmente le feste sportive celebrandone addirittura tre, ecco la nostra proposta:

SABATO

6

NOVEMBRE

P.V.

ALLO

STADIO

DI

POMARANCE

per

i

comuni

di

Monteverdi

M.mo,

Pomarance

e

Castelnuovo VC (data di riserva 27.11)

SABATO

13

NOVEMBRE

ALLA

PIAZZA

DEL

MERCATO

DI

PALAIA

per

i

comuni

di

Peccioli,

Palaia,

Capanbnoli,

Laiatico

e

Terricciola

(sede

alternativa

in

caso

di

maltempo

sarà

la

Sede

della

Nuova

Pèrimavera di Forcoli)

SABATO

20

NOVEMBRE

ALLO

STADIO

DELLE

RIPAIE

DI

VOLTERRA

per

i

comuni

di

Volterra

e

Montecatini

Val di Cecina – da confermare

CONFERMATI I GIOCHI della festa finale

Tiro

alla

fune

===>>

dieci

concorrenti

per

squadra

(5M+5F)

si

appostano

da

un

lato

della

fune

che

viene

stesa

nella

piazza,

una

squadra

per

ogni

lato:

vincerà

chi

tirerà

verso

la

propria

postazione

gli

avversari

oltre

un

certo

limite.

Torneo

ad

eliminatoria

diretta

con

un

ripescaggio

dopo

le

prime

eliminatorie

(quarti)

ed

un

altro

prima

delle

semifinali.

Entrambi

ripescaggi

avvengano

per

estrazione

a

sorte

insindacabile.

Coloro

che

partecipano

a

questo

gioco

non

potranno

partecipare

al

gioco

della

Bandierina,

fatta

eccezione per i plessi che dispongono nel complessivo in un numero inferiore a venti studenti.

Bandierina

===>>

i

dieci

concorrenti

rimanenti

si

appostano

ad

un

lato

della

piazza

(gli

avversari

dall’altro)

ed

ogni

ragazzo/a

rappresenta

un

numero

(occorre

disporsi

in

ordine

di

numero).

A

numero

chiamato

dall’arbitro

i

due

convenuti

si

sfidano

a

chi

prende

la

bandierina

e

la

porta

nel

proprio

campo

senza

farsi

raggiungere

dall’avversario.

Chi

si

fa

raggiungere

perde.

Chi

supera

la

linea della bandierina senza che l'avversario l'abbia presa perde. Torneo a formula identica alla precedente del tiro alla fune.

Tiro

di

spalle

===>>

un

lui

ed

una

lei

della

stessa

squadra

vengono

legati

di

spalle.

Un

secchio

(o

catino)

viene

posto

a

circa

cinque

metri

in

mano

ad

una

compagna

di

squadra.

Al

segnale

dell’arbitro

il

giocatore

legato

posto

di

spalle

tira

all’indietro

una

palla

(da

pallamano

o

tennis)

e

la

compagna

deve

cercare

di

far

cadere

la

palla

nel

secchio

senza

superare

un

preciso

limite

di

spazio.

Se

la

palla

cade

in

terra

è

bruciata

(palle

a

disposizione

tre),

se

la

palla

va

nel

secchio

un

compagno

la

prende

e

la

porta

al

tiratore.

I

due

legati

ogni

volta

che

hanno

tirato

girano

su

se

stessi

ponendosi

al

tiro

sempre

in

alternanza.

Gioco

dal

tempo

massimo

di

un

minuto

(termine variabile dalla giuriua ma uguale per tutti). Vince chi fa più secchi.

Corsa

nei

sacchi

===>>

Gara

con

edizione

maschile

e

femminile.

Semifinali

e

finali.

I

concorrenti

entrano

nel

sacco

e

lo

tengono

teso

sulle

gambe

stringendone

una

becca

sul

davanti.

Saltando

a

pie’

pari

(non

sono

concesse

altre

forme:

passetti

ecc…)

vince

chi

arriva primo al traguardo. Si qualificano i primi due per la finale.

Gamba

zoppa

===>>

Gara

di

riserva

maschile

e

femminile.

Semifinali

e

finali.

Come

sopra

solo

si

tratta

di

correre

saltando

su

un

solo piede senza mai mettere in terra l’altro.

Vengono

premiati

i

primi

tre

di

ogni

specialità

===>>

e

per

ogni

specialità

vengono

assegnati

i

punteggi,

dal

primi

al

decimo,

da

dieci

a

uno.

Può

essere

presentato

il

jolly

per

una

specialità

specifica

(a

disposizione

uno

per

ogni

squadra)

che

consente

di

raddoppiare i punteggi conseguiti nella relativa gara. Il Comune che realizza più punti in complesso vince la coppa.

Questa traccia verrà confermata con eventuali maggiori specifiche nell'approssimarsi dell'evento.

Cordiali saluti a tutti.

Mario Pertici – Responsabile Dipartimento Formazione - 3492191776

Centro Sportivo Italiano Comitato Zonale Autonomo di Volterra

SPORT CONTRO IL FUMO RIPRESA DELLE ATTIVITA'